Tu mi offri un letto, io ti faccio un regalo: torna la Settimana del Baratto
di Francesca Spanò
Sei edizioni, altrettanti successi. L’idea, del resto, è vincente: far muovere viaggiatori e aspiranti tali lungo lo Stivale, incrementare il turismo e favorire i rapporti umani, ormai in parte compromessi dalle moderne tecnologie. Torna così la Settimana del Baratto 2014, le cui date sono dal prossimo 17 al 23 novembre e anche a Roma, si potrà alloggiare gratuitamente come nel resto della Penisola, seguendo lo spirito dell’iniziativa.



Ad organizzare la manifestazione il portale www.bed-and-breakfast.it, che permette di dormire nei B&B italiani senza pagare in denaro ma fornendo il proprio aiuto a seconda delle proprie capacità. In questo senso si può produrre, sistemare o inventare qualcosa, portando valore aggiunto alla struttura. Si soggiorna e in alternativa si garantiscono beni e servizi e lo scambio è servito.



Come funziona il baratto?



L’appuntamento fisso e attesissimo con la Settimana del Baratto permette di avanzare molte proposte nell’area virtuale del sito che diventa un “salotto” di conversazione dove confrontarsi e discutere tra le richieste dei gestori e le offerte dei viaggiatori. Al momento del soggiorno, quindi, sarà tutto organizzato in modo che la soddisfazione sia reciproca. Attraverso il sito www.bed-and-breakfast.it, si verificano quali sono i bed and breakfast affiliati al portale e per una settimana si potrà scoprire un diverso lato dell’ospitalità. Si può barattare tutto, ma bisogna che si raggiunga l’accordo definitivo prima della partenza. C’è chi offre dei video o delle foto, chi riparazioni, chi dei prodotti realizzati a mano. Non c’è limite alla fantasia.



Visitando il sito, dunque, si valuta tramite “Ricerca sulla Mappa” il posto dove si vuole arrivare e decisa anche la struttura, si può contattare il proprietario e iniziare la simpatica contrattazione. In alternativa, si può andare su “Ricerche Speciali” ed effettuare una ricerca più mirata della città e del tipo di luogo dove soggiornare. A questo punto:



1-Chi è un gestore può inserire la propria Lista dei Desideri, mentre i viaggiatori, possono intanto consultare se ci sono richieste specifiche.



2- Il potenziale cliente, subito dopo, proporrà il suo speciale Baratto che verrà valutato e sarà visibile nel sito e nel proprio profilo Facebook.



In alternativa, si può inserire la propria proposta sul sito www.settimanadelbaratto.it, nell'apposita sezione "Proponi qualcosa da barattare con un soggiorno in B&B", scegliendo, se si vuole, una regione di preferenza. Si possono, ancora, postare le idee a tema sulla pagina Facebook all’indirizzo: www.facebook.com/settimanadelbaratto, attendendo una risposta dei B&B attraverso il canale social.



Il Baratto a Roma



Nella Città Eterna sono già consultabili le prime richieste dei gestori dei B&B. Qualcuno scambia le camere con vista sui monumenti simbolo con un filmato realizzato da un drone, un altro accetta anche lezioni di Yoga, in altri casi ancora si richiede uno scambio con prodotti agroalimentari o addirittura delle traduzioni.



Sono i giorni, insomma, in cui la vacanza diventa speciale, puntando proprio sul Baratto che per secoli è stato fondamentale per la sopravvivenza di intere comunità. I contatti umani sono garantiti e favoriti e le iniziative non si fermano a questo periodo.



Il Baratto tutto l'anno



Sono almeno 800 le strutture che hanno scelto la formula “Camera con Baratto” tutto l’anno o in periodi differenti. E’ nato, per esempio, Barattobb.it il primo sito italiano dedicato al baratto di soggiorni, alloggio e colazione praticamente sempre.



I contatti:



Sito Web ufficiale

http://www.settimanadelbaratto.it



Pagina Facebook

https://www.facebook.com/settimanadelbaratto



Baratto tutto l'anno

http://www.barattobb.it
DIVENTA FAN DEL MATTINO
Planisfero
Fotogallery