Enoteca Achilli al Parlamento: calici preziosi e ottimo food nel cuore di Roma
di Marta Ghelma
Il ristorante dell'Enoteca Achilli al Parlamento a Roma
Dal 1977 in via dei Prefetti 15, l’Enoteca Achilli al Parlamento deve la sua storia al celebre gourmand romano Gianfranco Achilli, vero e proprio “mito” nell'universo della ristorazione e dell'enologia capitolina. È lui, affiancato dall'inseparabile moglie Bianca, per tutti «Franca», a dar vita a questo luogo i cui tratti distintivi sono, fin da subito, la professionalità del servizio e l’accurata selezione di etichette e cibi. Oggi sono l'erede Cinzia, con il marito Daniele e loro figlio Alessio, a portare avanti, con la stessa filosofia di sempre, il nome e la fama della storica Enoteca.



In questo tempio del «buon bere», unico Krug Ambassador di Roma, si viene per degustare una delle 6.000 etichette custodite nell'impareggiabile cantina, per deliziarsi grazie alla rara collezione di Cognac e Armagnac e per lasciarsi conquistare dalla cucina dello chef Davide Mazzoni. Se gli enoappassionati e gli intenditori di liquori, distillati e birre artigianali possono contare sulle degustazioni tematiche e i corsi tenuti dagli esperti Daniele Tagliaferri e Paolo De Angelis, i palati più raffinati restano a bocca aperta di fronte al quotato menù del ristorante.



Ferma restando l'attenzione maniacale per la qualità delle materie prime, con un occhio di riguardo al biologico e all'universo delle intolleranze alimentari, nei piatti si ritrova la storia personale e professionale di questo talentuoso globetrotter d'origine milanese. Passione e tecnica permettono al giovane chef di reinterpretare, con grande rispetto, i classici della cucina romana e nazionale, alternando gli insegnamenti dei suoi celebri maestri, tra i quali Sadler e l'olandese Sergio Herman, all'estro delle amate cucine orientale e nordeuropea. Dopo importanti esperienze, dalla cucina classica alla sperimentale, infatti, Davide ha scelto la purezza dei sapori in favore di una percezione del palato fatta di anima e struttura, nel rispetto della ricetta e del gusto unico di ogni ingrediente.



Un ritrovo «giusto», anche nel prezzo, per chi vuole stimolare le papille gustative e degustare etichette rare pagandole a prezzo di scaffale. Dulcis in fundo...il consiglio, prima di lasciare l'Enoteca Achilli, è di farsi tentare delle sue leggendarie confezioni regalo, un vero must soprattutto durante il periodo natalizio grazie ai cesti preparati con cura dai coniugi Cinzia e Daniele. Tra gli imperdibili, da non perdere gli aceti balsamici, invecchiati fino ad 80 anni, le marmellate pregiate e i cioccolati rarissimi.



Se l'ensemble enogastronomico vi ha convinto, non perdetevi una puntatina anche al Bistrot dell'Enoteca al Parlamento, l'indirizzo cool di viale dei Colli Portuensi 436, e sul sito della Pure Quality, la societa di catering ed eventi con una particolare senisbilità «green» nata dal connubio tra l'Enoteca Achilli al Parlamento e il suo chef Davide Mazzoni.



I NOSTRI CONSIGLI



Enoteca Achilli al Parlamento



Via dei Prefetti 15, Roma, tel. 06.6873446

www.enotecaalparlamento.it



Bistrot dell'Enoteca al Parlamento



Viale dei Colli Portuensi 436, tel. 06.45582159

www.enotecaalparlamento.it
DIVENTA FAN DEL MATTINO
Enoteca Achilli al Parlamento: calici preziosi e ottimo food nel cuore della Capitale
Planisfero
Fotogallery