Baby a bordo, cani al seguito e valige: consigli di viaggio
In auto obbligatorio il seggiolino e per distrarsi meglio scegliere giochi morbidi
L'auto e` un po' una seconda casa, anche per i bambini. I genitori di oggi sono cresciuti in un'epoca in cui si faceva a gara per accomodarsi nei posti davanti o si giocava e ballava su quelli posteriori. A quel tempo, infatti, non si conoscevano ancora i reali pericoli che soprattutto i più piccoli corrono in macchina. Cosi, mamma e papà a volte tengono dei comportamenti scorretti.



A ricordare le buone regole ci pensa prima di tutto una norma di legge. Nello specifico, l'art. 172 del codice della strada, che afferma che i bambini di statura inferiore al 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta adeguato al loro peso e di tipo omologato. Quindi, quando si sceglie un seggiolino si deve fare molta attenzione. Sulla sua etichetta la prima riga indica la normativa europea di riferimento per l'omologazione. Se nella seconda riga appare «Universal» vuol dire che è adatto a qualsiasi vettura, mentre sulla terza riga è precisato per quale peso è indicato il dispositivo, sulla quarta il paese e sulla quinta, infine, il numero di omologazione. Ovviamente, il supporto deve essere fissato più che bene, cosi come deve essere assicurato perfettamente il bambino con le apposite cinghie. Sopra i 150 cm il minore deve usare le cinture di sicurezza.



Al di là delle norme specifiche, bisogna ricordare che il bambino è passivo nel trasporto in auto e l'impatto che può subire, ove non assicurato, a una normale velocità di 50 km/h, è lo stesso che se cadesse dal terzo piano di un palazzo.



Il bimbo non deve essere mai lasciato da solo in macchina, soprattutto se esposta al sole. I viaggi lunghi possono stancarlo notevolmente, quindi è preferibile fare soste, ma stare attenti quando il piccolo scende dalla vettura. Per non farlo annoiare si possono portare dei piccoli giochi, ma è preferibile che siano oggetti morbidi, per evitare che possano colpire i presenti nell'abitacolo in caso di loro (non infrequente) lancio o in frenata. Per lo stesso motivo bisogna evitare di lasciare liberi sul cruscotto posteriore oggetti rigidi, che possono diventare delle vere e proprie armi improprie. Evitare anche giochi riflettenti, con i quali potrebbe abbagliare l'automobilista. Per dare da bere ai bambini meglio usare la borraccia ed evitare cannucce e altri oggetti appuntiti, per le stesse ragioni.



Vietatissimo (e pericolosissimo) tenere il bambino tra le braccia di un adulto o dargli da mangiare quando il veicolo è in movimento, altrettanto vietato è non cambiare un seggiolino che è stato soggetto a incidente o installarlo in modo scorretto. Quelli del gruppo 0+ devono essere posizionati, ad esempio, in senso contrario alla direzione di marcia. I cosiddetti sistemi di ritenuta comprendono non solo una cintura, ma anche sponde comode e un rialzo e sono pensati per le diverse età e pesi del bimbo. Per i baby meglio stare in posizione sdraiata e, quindi, sono preferibili i seggiolini reclinabili
DIVENTA FAN DEL MATTINO
Baby a bordo: come affrontare un viaggio in auto con i più piccoli
Planisfero
Fotogallery