Tuscia formato famiglia (in due giorni): Viterbo, Bagnaia e Bomarzo
di Francesca Spanò

Passeggiate tra borghi intrisi di fascino e passato, temperature piacevoli e spruzzi di verde che arricchiscono di colore un territorio già carico di splendide bellezze artistiche. La Tuscia, abitata a suo tempo dagli Etruschi, comprende oggi l'Alto Lazio e le aree confinanti di Toscana e Umbria ed è sempre più amata e valorizzata per i suoi tesori paesaggistici e monumentali.

Due giorni tra Viterbo, Bagnaia e Bomarzo

Oltre al mare e alla montagna, in estate, può essere molto piacevole dedicarsi alle rilassanti passeggiate in famiglia alla scoperta di angoli nascosti e scorci suggestivi. Nelle giornate in cui una leggera brezza rende l’aria più respirabile, dunque, il nord del Lazio può diventare il posto giusto per staccare la spina e smartphone e dedicarsi a una giornata piacevole tutti insieme alla ricerca di attività e attrazioni perfette per tutte le età. Si può organizzare un giro in fai da te o prendere parte all’iniziativa di Promotuscia, pensata proprio per i nuclei familiari, con un itinerario a partenza fissa (22 e 23 agosto o 21 e 22 settembre). 

Un giro speciale: i dettagli

Si comincia con Viterbo, che è famosa soprattutto per il suo centro medievale ma non è meno interessante l’orto botanico di 6 ettari con piante provenienti da tutto il mondo, 100 specie di rose, rarità dall’Africa e dall’America e una serra di 1000 mq. In queste settimane, inoltre, nel comune laziale è prevista la caccia al tesoro “Alla conquista del leone d'oro" che porta attraverso il gioco e diverse attività a vivere appieno tutta la bellezza e la storia della “Città dei Papi”. I premi in palio sono diversi e come ricordo verrà regalata una calamita fatta a mano realizzata dall'artista locale Federico Paris. Il tour prosegue il giorno successivo con “La Tuscia è un giardino come noi”, con la visita a Villa Lante, a Bagnaia (situata sulla Via Francigena), tra i più famosi giardini italiani manieristici del XVI secolo attribuita a Jacopo Barozzi da Vignola per la sua ideazione e Bomarzo. Quest’ultima destinazione è nota in tutto lo Stivale per la presenza del “Parco dei Mostri”, uno stupendo giardino popolato da animali mitologici e strane creature di pietra che da più di 500 anni sorprendono e meravigliano i visitatori che lo attraversano. I piccoli presenti, riceveranno il libro "il vampirino di Bomarzo" di Armido Branca e, insieme ai genitori, potranno decidere se allungare la propria permanenza in zona o portare nel cuore questa mini vacanza nella Tuscia. Tra le ulteriori proposte, infatti, Promotuscia inserisce a richiesta il museo Explora e i Giardini di Ninfa oppure Perugia con la città della domenica e la fabbrica del cioccolato.   

Info utili
      
Il pacchetto “LA TUSCIA UN GIARDINO COME NOI” prevede:
1 notte in b&b nel centro storico di Viterbo + cena in ristorante selezionato,       
Ingresso all'Orto Botanico di Viterbo              
Caccia al tesoro nel centro storico di Viterbo 
Ingresso e visita guidata al Parco dei Mostri di Bomarzo          
Ingresso e visita guidata di Villa Lante a Bagnaia       
449,00 € per una famiglia di 4 persone
Le strutture selezionate: Casa Vacanze la Piazzetta, La Casetta di Mamma, Casa Vacanze A Priori, Casa Annio.
Info e prenotazioni: PromoTuscia Tel 0761 304643 www.promotuscia.it
 
 
DIVENTA FAN DEL MATTINO
Tuscia formato famiglia
Planisfero
Fotogallery