Principato di Monaco, glamour ora fa rima con green
di Francesca Spanò
Il fascino del Principato di Monaco ha mille sfumature, come una pietra preziosa che cambia luce a ogni ora del giorno. E se il lusso è la peculiarità di una destinazione amata e sognata dal turista medio così come dal visitatore dall’importante portafoglio, è la sua politica tutta votata al verde che da diversi anni ormai la fa da padrone in ogni settore. “Green is the New Glam” è infatti il nome della campagna che dal 2018 anima questa perla incastonata nell’area sud-orientale della Francia, a soli 12 km dal confine italiano.
 
 

Una meta a tutto tondo che con oltre 5 milioni di visitatori ogni anno, sia per business che per leisure, vanta luoghi iconici come il Palazzo dei Principi, il Museo Oceanografico, la Cattedrale, il Giardino Esotico, il Nuovo Museo Nazionale e angoli più nascosti che rendono la città –stato monegasca il punto di riferimento di eventi internazionali di grande prestigio. Tra di essi sono particolarmente importanti il Ballo della Rosa, il Gran Premio di Formula 1, il Rally di Monte Carlo, il torneo di tennis Monte-Carlo Rolex Masters.

Gli eventi imperdibili dei prossimi mesi

Per chi avesse l’idea di raggiungere il Principato di Monaco nei prossimi mesi, questi sono alcuni degli appuntamenti da segnare in agenda:
  • Giugno (Festival de la Tele, Meeting Internazionale di Nuoto di Monte-Carlo, Jumping Internazionale di Monte-Carlo)
  • Luglio (Esibizione annuale del Grimaldi Forum (fino a settembre), Monte-Carlo Sporting Summer Festival (fino ad agosto), Herculis: Meeting internazionale di Atletica, Gala della Croce Rossa monegasca
  • Agosto (Concorso internazionale di fuochi artificiali piromelodici, Concerti dell’orchestra Filarmonica di MonteCarlo nel cortile d’onore del Palais Princier)
  • Settembre (Monaco Yacht Show, Monaco Classic Week (evento biennale)
  • Ottobre (Route de Gout, Sportel Monaco)
  • Novembre (MICS – Monaco International Clubbing Show, Festa Nazionale monegasca, Monte-Carlo Gastronomie)
  • Dicembre (Village de Noël, U Giru de Natale)
Le novità
  • Dalì una storia della pittura (dal 6 luglio all’8 settembre 2019 - Grimaldi Forum): come ogni estate in questo spazio è prevista una grande esposizione tematica dedicata a un movimento artistico, un aspetto del patrimonio culturale, o a una collezione pubblica o privata. Questa volta tocca a Dalì, artista celebrato e ammirato in tutto il mondo.
  • Il ristorante ODISSEY dell'Hotel Métropole, nei mesi di luglio e agosto si apre a nuove esperienze culinarie. Questa volta tocca alla cucina gastro-botanica di Rodrigo de la Calle.
 
Durante la bella stagione moltissimi concerti animeranno il Principato di Monaco e volerà in Costa Azzurra anche Marco Mengoni. Tra gli altri appuntamenti, la nuova edizione dell’UPAW (Urban Painting Around The World) nel corso della quale degli street artisti realizzano delle opere strabilianti a tema riuscendo ogni volta a lasciare il pubblico senza fiato.

Quartieri, curiosità, vita notturna

Gli hotel si contraddistinguono per il loro stile elegante e, in buona parte, sorgono nel quartiere di Monte Carlo. Da qui ci si può perdere tra negozi dai brand altisonanti e shopping, ristoranti stellati e, ovviamente, si può raggiungere il celebre Casinò. La notte, invece, vietato dormire e i più scatenati possono scegliere tra un’ampia rosa di bar, discoteche e concerti di musica dal vivo. Allo stesso tempo, questa è la destinazione perfetta per il benessere con la presenza di Spa con trattamenti esclusivi. Otto sono i suoi quartieri simbolo, declinati seguendo cinque must: lusso, tradizione, cultura,green, divertimento. Si comincia da Monte Carlo, cuore pulsante della città-stato, tra le cui strade è ricavato il celebre circuito automobilistico di Formula 1 e che si sviluppa attorno alla Place du Casinò. A breve distanza ci sono indirizzi storici come: la Brasserie del Cafè de Paris e la sua terrazza, l’Hotel de Paris, l’Hotel Métropole, le Thermes Marins. Nel quartiere de la La Condamine, il secondo più antico del Principato, si trovano molti locali notturni, soprattutto nella zona di Port Hercule. A breve distanza, le Marché de la Condamine, mercato
storico di Monaco e luogo conviviale di incontro per monegaschi doc. Da qui ci si sposta verso Monaco Ville, talvolta informalmente noto come Le Rocher poiché situato su uno sperone di roccia a strapiombo sul mare. Il quartiere di Fontvieille, ricavato dal mare negli anni ’70, è ai piedi della rocca e il suo porto protetto dai venti è molto frequentato. Gli altri quartieri che compongono il Principato sono Larvotto, Jardins Exotique, La Rousse (dove si trova la Tour Odeon, il grattacielo più alto di tutta Monaco), e Moneghetti. E’ prevista per il 2025, invece, l’inaugurazione del nuovo quartiere residenziale Le Portier, attualmente in costruzione.

La curiosità

Nei suoi 195 ettari, ospita anche uno dei musei oceanografici più apprezzati di Francia e numerosi giardini, tanto da essere diventato una notevole destinazione europea in tema di green.
 
DIVENTA FAN DEL MATTINO
Principato di Monaco glamour e green
Planisfero
Fotogallery