Val Pusteria, alle cime di Lavaredo a 100 anni dalla prima scalata
Rivivere le imprese degli escursionisti più famosi, gli antichi percorsi e scoprire la storia che ha reso grandi le Tre Cime di Lavaredo: un’esperienza unica e tutta da vivere nel cuore delle Dolomiti, in Alta Pusteria, dove nel 2013 si celebrano tre anniversari della storia dell’alpinismo del Parco Naturale Tre Cime: i 100 anni della via Dülfer, gli 80 anni dell’ascensione di Emilio Comici sulla parete nord della Cima Grande e i 50 anni della Direttissima sulla Cima Grande di Rainer Kauschke.



Sono trascorsi ormai 100 anni da quando Hans Dülfer è riuscito a lasciare sulle Tre Cime una traccia indelebile della sua straordinaria abilità di scalatore: nell’agosto del 1913 supera infatti per la prima volta il dorsale con il famoso “Camino Dülfer” sulla parete ovest di Cima Grande, un’ulteriore pietra miliare nell’evoluzione delle scalate dolomitiche. Vent’anni più tardi è Emilio Comici a conquistare la parete nord di Cima Grande: un’impresa che abbatte una volta per tutte il limite dell’impossibile sulle Dolomiti. Oggi la Via Comici, aperta nell’agosto 1933, è uno dei classici estremi di roccia in assoluto.



Lo stesso anno, Emilio Comici, Mary Varale e Renato Zanutti conquistano l’ormai leggendario “Spigolo giallo” di Cima Piccola, e Fritz Demuth, Sepp Lichtenegger e Ferdinand Peringer il cosiddetto “Spigolo Demuth” sulla parete nord di Cima Ovest.

Inizia ben presto la cosiddetta “epoca delle direttissime”, che raggiunge il suo apice 50 anni fa con la “Superdirettissima” sulla Parete Nord di Cima Grande: nel gennaio del 1963, in 17 giorni e con temperature di 20 gradi sotto lo zero, Rainer Kauschke, Peter Siegert e Gerd Uhner salgono lungo la cosiddetta “linea a goccia d’acqua” dell’ostile parete nord. Oggi le Le Tre Cime di Lavaredo sono il fiore all’occhiello di tutta la catena dolomitica e meta obbligatoria per gli amanti dell’alpinismo: nel 2009 sono state inoltre dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.



Per rendere omaggio alla bellezza di questi luoghi il Consorzio Turistico Alta Pusteria propone tre giornate, il 20, 21 e 22 settembre 2013, per ripercorrere insieme le tappe principali della storia delle Dolomiti con testimonianze dei protagonisti più famosi, racconti ed eventi per tutti gli appassionati.

Si parte venerdì 20 settembre alle 20.30 con la proiezione del film “Spigolo giallo, la conquista“ ad Auronzo, per poi proseguire il giorno seguente con la conferenza "Tre Cime – al limite“ alle 20.30 in compagnia di Alexander Huber a Sesto con il repertorio delle sue esperienze e delle prime scalate alle Tre Cime (Bellavista, Pan Aroma e Hasse-Brandler in solitaria). Ingresso a pagamento: 12 € per persona.



Il 22 settembre la giornata inizia con un’escursione alle Tre Cime o, in alternativa, fino al Rifugio Locatelli, per poi assistere a una tavola rotonda sulla „Cultura alpinistica sulle Tre Cime di Lavaredo: puro divertimento o un modo di vivere“ accompagnata da un gustoso assaggio di specialità tirolesi.



Per maggiori informazioni: www.altapusteria.info
DIVENTA FAN DEL MATTINO
Val Pusteria, lo spettacolo delle Tre Cime di Lavaredo
Planisfero
Fotogallery