Tartufi che bontà: quattro feste dal Piemonte
alla Toscana
Tartufi bianchi delle Crete Senesi
Il tartufo esce allo scoperto e scende in piazza. In veritŗ per strappare dal suo nascondiglio sotterraneo il piý prezioso e amato dei tuberi occorrono la perizia dei cercatori e l'allenamento dei loro cani. Ma una volta conquistato il palcoscenico, il tartufo si dimostra assai vezzoso e si mette spavaldamente in mostra nelle numerose feste a lui dedicate. D'altronde sono molte decine di migliaia gli ospiti delle principali fiere del Tartufo, e spesso si sobbarcano viaggi piuttosto lunghi per raggiungere le localit√† che possono vantare in concittadino tanto apprezzato. C'√® davvero da essere vanitosi.



La Fiera internazionale del Tartufo Bianco di Alba (Cn) √® giunta all'edizione n. 83, ma non risente del peso degli anni. Al contrario rilancia con una novit√† dedicata ai giovanissimi. Ogni domenica pomeriggio, infatti, i Foodies in erba potranno sperimentare la propria fantasia in cucina e divertirsi a fare gli chef per un giorno, anche grazie alla presenza dello chef Diego Bongiovanni, di ¬ęMani in pasta¬Ľ, che li guider√† in questo percorso di scoperta del Tartufo. La Fiera quest’anno si distingue per il suo alto profilo gourmet. Ogni sabato alle ore 11, presso il Palazzo del Gusto di Alba scatta l’ora dei ¬ęFoodies moments¬Ľ: showcooking realizzati da grandi chef - da Ugo Alciati a Elide Mollo da Maurizio Garola, a Masayuki Kondo, da Alessandro Boglione a Davide Palluda - che daranno vita a un vero e proprio tributo alle eccellenze delle Langhe con protagonisti il Tartufo bianco d’Alba, i vini di Langhe e Roero, i tradizionali formaggi locali e la carne. Cuore della Fiera √® come ogni anno il Mercato Mondiale del Tartufo bianco di Alba, aperto ogni sabato e domenica fino al 17 Novembre dalle 9 alle 20. Qui gli appassionati hanno la possibilit√† di vedere, toccare, annusare i tartufi appena raccolti. Ogni Tuber magnatum Pico viene controllato - prima dell’apertura al pubblico - da una Commissione Qualit√† che resta a disposizione dei clienti per tutta la durata della Fiera, con la funzione di ¬ęSportello del Consumatore¬Ľ. Tutti i tartufi sopra i 20 grammi vengono venduti in un sacchetto numerato che vale come garanzia. La Fiera √® aperta tutti i sabati e domeniche fino al 17 novembre (aperture straordinarie l'1 e il 2 novembre). Info: http://www.fieradeltartufo.org



Dura fino al 17 novembre la Fiera nazionale del tartufo nero di Fragno, che si svolge a Calestano, in provincia di Parma. Tutte le domeniche √® possibile passeggiare lungo le strade del borgo medievale tra le bancarelle del mercatino del tartufo che ospita altri prodotti, dall'artigianato all'hobbistica, e consente degustazioni di varie specialit√† enogastronomiche: dalle focaccine al tartufo alle caldarroste, dai pattonini alle frittelle, accompagnati da vin brul√®. In occasione del mercato verr√† allestito il ¬ęBorsino del Tartufo¬Ľ che fisser√† settimanalmente i prezzi minimi e massimi di vendita, regolamentando il mercato, in modo da assicurare agli acquirenti che il prezzo corrisponda alle caratteristiche del prodotto. Per tutto il periodo, ristoranti, trattorie e agriturismi del capoluogo e delle frazioni presenteranno squisiti men√Ļ in tema. Info: www.tartufonerofragno.it



Un'intera cittadina consacrata al tartufo. Questa √® la sensazione dell'ospite della Fiera del Tartufo Bianco pregiato di Acqualagna (PU), che giunge quest'anno alla 48¬į edizione. La localit√† delle Marche, nota perch√© centro di raccolta dei 2/3 dell’intera produzione nazionale del prezioso tubero (circa 600 quintali di tartufo di tutti i tipi), propone anche quest'anno un programma variegato con iniziative allestite in vari punti del territorio. La piazza principale ospita gli stand dei commercianti di tartufo fresco, anima storica della festa. Il Palatartufo √® il pi√Ļ importante spazio di accoglienza per gli oltre 200.000 visitatori della Fiera. Passeggiando per i suoi 4.000 mq, gli appassionati di cultura enogastronomica possono assaggiare e acquistare ci√≤ che di meglio offre la cucina tradizionale italiana: Inoltre si pu√≤ visitare l’area dedicata all’artigianato locale del mobile e della celebre lavorazione artistica della pietra. Ad Acqualagna si possono anche vestire i panni del cercatore di tartufi ed essere accompagnati da esperti del luogo alla ricerca del prelibato tubero. L'eventuale ¬ętrofeo¬Ľ si pu√≤ portare a casa. La Fiera √® aperta nei giorni 27 ottobre, 1, 2, 3, 9 e 10 novembre. Info: www.acqualagna.com



In Toscana l'appuntamento √® a San Giovanni d'Asso (SI) dove nei fine settimana del 9/10 e 16-17 novembre si terr√† la Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi. Giunta alla sua ventottesima edizione, la rassegna non si limita a celebrare il ¬ęDiamante bianco delle Crete Senesi¬Ľ, ma d√† ampio spazio anche alle altre eccellenze enogastronomiche del territorio. Il Bussino del Gusto, per esempio, condurr√† i visitatori in un tour alla scoperta dei prodotti tipici del territorio direttamente nelle aziende produttrici (il 9 e il 16 novembre, prenotazione obbligatoria), mentre tra le degustazioni (gratuite) indimenticabili spiccano quelle di sabato 9 e domenica 10 dedicate ai pecorini senesi in abbinamento ai vini del Consorzio Orcia DOC, quella di domenica 10 incentrata sull'insolito abbinamento di distillati e gelato artigianale al tartufo, mentre sabato 16 andr√† in scena il matrimonio tra tartufo, caff√® e cioccolato. Confermato l'appuntamento con i tartufai dell'Associazione Tartufai Senesi che nelle giornate del sabato accompagneranno - su prenotazione - gli appassionati in una ricerca guidata nell'area del Mabbione, in compagnia dei loro preziosi cani. Nelle due giornate di domenica, chi arriva da lontano potr√† arrivare a San Giovanni d'Asso con il Treno storico a vapore: il giorno 10 il convoglio partir√† da Siena, mentre il 17 arriver√† da Grosseto con rientro nelle destinazioni di origine nel pomeriggio.



Info: Biancane Servizi al Turismo, tel, 3497504247, oppure 0577718811. Comune San Giovanni d'Asso: www.comune.sangiovannidasso.siena.it
DIVENTA FAN DEL MATTINO
Tartufi che bontà: quattro feste dal Piemonte alla Toscana
Planisfero
Fotogallery