La magia del presepe di cartapesta nel borgo antico di Civitella Alfedena, tra le montagne d'Abruzzo
di Paolo Travisi
Tempo di Natale e di gite fuori porta, alla ricerca di presepi e borghi dal sapore antico. A Civitella Alfedena, piccolo comune nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, ad un paio di ore di auto dalla capitale, è tutto pronto per il “Presepe al Borgo”, giunto alla XX edizione. Dall'8 dicembre e fino al 7 Gennaio, il centro storico del paese abruzzese si accendi di luci e colori, ma soprattutto di tradizioni.
 
 


Come quella del presepe che rappresenta la vita rurale condotta tra le montagne d'Abruzzo, animata da personaggi a grandezza naturale, fatti di cartapesta dagli artisti del paese. Tra i vicoli di Civitella Alfedena, al calar del sole e fino a tarda sera, il visitatore può passeggiare incontrando il pastore, il vinaiolo, il ciabattino, mestieri antichi dei quali si son perse le tracce nella modernità urbana.

Ma se il Natale spinge ognuno di noi a cercare ritmi meno frenetici, l'atmosfera sospesa di Civitella Alfedena offre la possibilità di un viaggio tra spiritualità e tradizione, accompagnati da una melodia musicale di sottofondo, dai dialoghi in dialetto dei vari personaggi e l'accoglienza di una comunità montana, che de “Il presepe al borgo” ha fatto motivo d'orgoglio.

Tra i siti da non perdere, quello dedicato alla Natività, l'ultima scena del Presepio, realizzata in una grotta naturale. Altro momento importante e particolarmente sentito dagli abitanti di Civitella Alfedena è la fiaccolata di fine anno, dove i partecipanti scendono dai sentieri di montagna verso il paese, con la luce delle fiaccole. E tutto il borgo è illuminato solamente dalle torce poste sulle finestra di ogni casa. Un'immagine molto suggestiva.
DIVENTA FAN DEL MATTINO
La magia del presepe di cartapesta nel borgo antico di Civitella Alfedena, tra le montagne d'Abruzzo
Planisfero
Fotogallery