​Meteo, il caldo ha le ore contate: allerta arancione in due regioni, attese grandinate
​Meteo, il caldo ha le ore contate: allerta arancione in due regioni, attese grandinate
Meteo, ore contate per il caldo record che da giorni sta asfissiando gran parte delle regioni italiane: secondo le previsioni con il week end è in arrivo una perturbazione che porterà piogge e temporali e, soprattutto, un drastico abbassamento delle temperature. A essere interessate sono le regioni del Nord e parte del Centro. Piogge e temporali faranno la loro comparsa già dalla serata di oggi in Valle d'Aosta, Piemonte e Liguria, e da domani si estenderanno al Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Emilia Romagna. 

Coldiretti, continua l'emergenza agricola a causa del caldo

 

​Meteo, da stasera allerta temporali: rischio grandine e fulmini. L'esperto: «Atteso fronte estremo»

Poi, dopo qualche ora, il maltempo dovrebbe raggiungere anche la Toscana. Secondo il quadro delle previsioni i temporali potranno essere accompagnati da violente grandinate e da forti raffiche di vento. Anche per questa ragione la Protezione Civile ha emesso una allerta arancione per la Lombardia e per la parte sud-orientale del Veneto; sarà invece gialla per il Trentino Alto Adige, il Friuli Venezia Giulia, la Valle d'Aosta, la Liguria e per gran parte del Piemonte e della Toscana. È già partita nel frattempo, soprattutto in alcuni territori maggiormente a rischio, la macchina per sventare possibili emergenze. Il Comune di Milano ad esempio ha già attivato il monitoraggio dei livelli dei fiumi Seveso e Lambro, con le pattuglie della Polizia Locale e del servizio idrico di Metropolitana Milanese pronte a intervenire. Le piogge intanto sono già arrivate nel primo pomeriggio in Trentino causando danni e disagi nelle valli Rendena e Fassa, soprattutto per quanto riguarda la viabilità a causa della chiusura della statale del passo del Pordoi, interessata da una frana sul lato Bellunese. 

Il caldo uccide a Pescara: due vittime in casa e in spiaggia
 
Caldo record a Parigi e la famosa fontana del Trocadero diventa una piscina

Numerosi i torrenti e piccoli corsi d'acqua esondati, ma la situazione nel complesso è rimasta sotto controllo. In Val Rendena, nella zona di Borzago, un fulmine ha provocato la morte di 47 pecore. Ma in realtà la perturbazione si era già annunciata nella serata di ieri: in Alto Adige si sono registrati violenti temporali accompagnati da un numero considerevole di fulmini, circa 14mila secondo gli esperti, che hanno provocato anche l'interruzione dell'illuminazione pubblica e privata. Tanto lavoro per i vigili del fuoco, usciti per un centinaio di interventi - di cui una ventina solo a Bolzano, ma molti anche a Trento - per alberi caduti e allagamenti di cantine e garage. Problemi di qualche rilievo anche in Val Venosta, dove una frana di 15mila metri cubi si è riversata nel Rio della Valle. Altri smottamenti di minore entità anche a Planol e Piavenna, frazioni del comune di Malles. 

Riscaldamento globale, allarme scienziati su Nature: «Mai così sulla Terra da 2000 anni»

 
Previsioni meteo, nel weekend cambia tutto: fulmini, grandine e temporali. Temperature giù

Il bilancio parla di 17 interventi da parte del Corpo permanente dei vigili del fuoco di Bolzano, mentre sono stati più di 100 gli interventi dei vigili del fuoco volontari, soprattutto nei comprensori Bressanone/Val d'Isarco, Bolzano, Vipiteno/Alta Val d'Isarco, Merano e Bassa Atesina. Nella maggior parte dei casi per allagamenti di strade e cantine, ma non sono mancate piccole frane, cadute massi, alberi e rami spezzati, nonché due principi di incendio provocati da fulmini a Prati di Vizze e in Val di Giovo. Nelle scorse ore un altro temporale si è abbattuto anche sul Piemonte, in particolare a ridosso del Monviso, dove in pochi minuti sono caduti oltre 20 millimetri di pioggia, che anche in questo caso hanno messo a dura prova i vigili del fuoco, chiamati anche per togliere da una strada comunale un grande albero caduto, fortunatamente senza provocare danni.
DIVENTA FAN DEL MATTINO
41 gradi a Parigi, anche il Museo del Louvre diventa una spiaggia
Planisfero
Fotogallery