Il Klondike dei cercatori d'oro? É vicino a Biella
di Monica Conforti
Cercatori d'oro all'opera sull'Elvo
C'è la crisi? Diventiamo cercatori d'oro. E non in senso figurato. Si può fare, con concrete speranze di raccogliere almeno qualche pagliuzza vicino a Biella, in Piemonte. Da millenni, infatti, le acque del fiume Elvo trasportano a valle l'oro del Monte Rosa. Pagliuzze e pepite si trovano ancora nella zona della Riserva Naturale Speciale della Bessa, ovvero il luogo che tra il II e il I secolo a.C. i Romani trasformarono in una delle più grandi miniere a cielo aperto del mondo. Oggi il greto dell'Elvo non regala più oro a sufficienza per allestire eserciti e costruire fastosi palazzi imperiali, ma grazie alle guide dell'Associazione Biellese Cercatori d'Oro (http://www.cercatoridoro.it), che forniscono l'attrezzatura e dispensano preziosi consigli, tutti possono setacciare il greto del fiume e sognare.



Una buona occasione per osservare i cercatori più esperti all'opera è rappresentata dal Campionato del Mondo dei Cercatori d’Oro (http://www.elvo2013.it) che si disputeranno a Mongrando dal 19 al 25 agosto. Le gare si svolgeranno proprio sull'Elvo o nell'Arena, uno spazio allestito ad uso didattico e agonistico, di Vermogno, la frazione del comune di Zubiena ormai consacrata alla Corsa all'oro come un moderno Klondike nostrano.



Sarà una settimana ricca di eventi e feste in tema a cui tradizionalmente parteciperanno anche i concorrenti e le delegazioni dei 32 Paesi partecipanti. Le atmosfere Old West Style saranno rese ancora più golose (e italianizzate) dalla Pizza del Cercatore d'Oro (con formaggio Maccagno e Paletta, il tipico insaccato del posto), inventata per celebrare i mondiali e da gustare accompagnata da boccali di birra «Summer Ale» anch'essa realizzata per l'occasione dal microbirrificio Terzo di Candelo.



Tra una gara, una festa e una caccia alla pepita, si potranno visitare l'Eco Museo dell'oro e della Bessa a Vermogno e la Fucina Morino di Mongrando entrambi a ridosso dei campi di gara. Caldo permettendo, sarà anche curioso passeggiare lungo i sentieri della Riserva della Bessa che si fanno strada tra estesi cumuli di ciotoli (alcuni alti fino a 20 metri), ricordo del lavoro dei minatori di duemila anni fa.



La settimana aurea del Biellese consentirà di scoprire altri tesori ambientali poco noti di questo territorio, come la Serra ovvero la collina morenica più lunga d'Europa, il Lago di Viverone e, più a nord, l'Oasi Zegna, un importante progetto di valorizzazione naturalistica che interessa un'area montana di circa 100 kmq ideale per i trekking ma apprezzata da tutti coloro che in queste settimana cercano un po' di frescura in luoghi di grande valore ambientale.



Informazioni Atl Biella tel. 015.351128, oppure 800-811800; www.atl.biella.it



I nostri consigli



Golf Hotel Ristorante Le Betulle, Regione Valcarozza 2, Magnano (BI); camera doppia con prima colazione da 125 euro; www.golfhotellebetulle.it



Un'oasi di tranquillità immersa nel verde e circondato da un campo da golf a18 buche.



Hotel Marina, Casale Comuna, 10, Viverone (BI); camera doppia con prima colazione da 116 euro http://www.hotelmarinaviverone.it



Confortevole quattro stelle sulle rive del Lago di Viverone.
DIVENTA FAN DEL MATTINO
Planisfero
Fotogallery